#light painting

Ciao a tutti!
Anche oggi vi parlo di tecniche particolari: il light painting!
Che cos’è? Come si realizza? E come sempre qualche curiosità 😉
Buona lettura!
Chiara

“ Light Painting ossia “Disegnare con la luce”, è una tecnica fotografica che permette di “dipingere” il nostro soggetto controllando con maestria una sorgente luminosa, proprio come se essa fosse un pennello”

prima

Come si ottengono fotografie di questo tipo? Di cosa abbiamo bisogno?

Primo punto fondamentale: fotocamera reflex (scelta preferibile) o una compatta, se si possono impostare i tempi di esposizione ma il risultato potrebbe non essere così soddisfacente (meno qualità e tempi limitati)

Il cavalletto: la fotocamera deve rimanere immobile durante lo scatto!

Una stanza completamente isolata dalla luce naturale che potrebbe disturbare la ripresa: l’unica fonte luminosa deve essere artificiale e mobile (accendini, cellulari, candele con cui si “dipingerà”).

Tempo di esposizione della fotografia: si deve utilizzare un tempo molto lungo in modo tale che si possano tracciare le “pennellate” all’interno del scena che vogliamo fotografare.

Per quando riguarda la scelta del soggetto è molto libera, potete sbizzarrirvi con tutto ciò che vi ispira sia per gli oggetti luminosi (io ho citato i più comuni, ma ce ne potrebbero essere molti altri interessanti), sia per i movimenti da fare con la luce, sia per i colori degli oggetti luminosi.

Il livello di difficoltà di questa tecnica è basso: contrariamente a quello che ci si può aspettare non richiede particolari conoscenze tecniche. L’unico consiglio che vi posso dare è continuare a provare!

Un altro vantaggio è che il light painting non richiede neanche post-produzione, gli scatti se sono ben riusciti sono perfetti da sé!

seconda

Si possono realizzare anche dei video oltre a singoli scatti!

Eccoci alle curiosità del giorno:

LA SCOPERTA: come è nato il light painting?

Come il time lapse, il light painting non è una novità del momento.

Nel 1914 i coniugi Frank e Lillian Gilbreth stavano lavorando ad una ricerca per comprendere le abitudini lavorative degli operai nelle industrie, negli uffici e negli ospedali al fine di incrementare la produzione.
Nessuno dei due era un fotografo, ma sono diventati i fondatori della tecnica in maniera del tutto casuale.

Mentre erano alla ricerca dei diversi modi in cui gli impiegati avrebbero potuto aumentare la loro produzione e allo stesso tempo ridurre i tempi, Frank mise delle piccole luci sulle mani dei lavoratori e sugli attrezzi che usavano lavorando. Riprendendo con l’otturatore di una fotocamera molto aperto ottennero le prime fotografie light painting.

terza

Il light painting ha appassionato un artista del passato che sicuramente conoscerete per altre sue opere: Pablo Picasso!

quarta

La foto qui sopra è stata frutto di una collaborazione con il famoso fotografo Gjon Mili, che ha introdotto Picasso alla tecnica. Mili mostrò a Picasso una serie di scatti che avevano come soggetto delle pattinatrici sul ghiaccio con delle luci applicate sui pattini. La fotocamera coglieva il movimento delle ballerine su ghiaccio e le luci tracciavano il percorso delle loro gambe.

bo

Spero vi sia piaciuto il mio articolo, vi lascio con un saluto molto speciale: il mio personale light painting!
Ringrazio una mia cara amica che mi ha aiutato nella realizzazione dello scatto!
Continuate a seguirci! 😉

Chiara

ultima

SITOGRAFIA

http://www.diventarefotografo.com/lezione/tecnica-del-light-painting/

http://www.vanillamagazine.it/i-disegni-di-luce-di-pablo-picasso/

https://storify.com/livianavanzetto/light-painting

http://www.lomography.it/magazine/lifestyle/2011/12/13/le-prime-foto-in-light-painting