#macchine fotografiche e obiettivi

Attualmente nel mercato troviamo una grandissima quantità di materiale fotografico, basta andare in qualsiasi sito o negozio per essere sommersi da centinaia di tipi diversi di macchine, obiettivi, cavalletti, flash, borse e molto altro. In questo articolo cercherò di fare un po’ di chiarezza soprattutto riguardo ai diversi tipi di macchine fotografiche e obiettivi.

Buona lettura.
Alice

MACCHINE FOTOGRAFICHE:

La prima grande classificazione che possiamo fare relativa alle macchine fotografiche riguarda certamente la tipologia di elemento sensibile, ovvero dove si forma materialmente l’immagine, che esse possiedono. Se utilizzano un rullino sono macchine analogiche oppure a film, mentre sono digitali se utilizzano un sensore.

Andando a focalizzare la nostra attenzione sulla macchine digitali, notevolmente più diffuse, possiamo distinguerne diversi tipi che variano per dimensioni, funzioni e qualità.

Principalmente distinguiamo tra: Compatte, bridge, mirorless e reflex.

  • Compatte: Sono macchine fotografiche piccole ed economiche. Stanno comodamente in tasca, sono adatte a chi non ha particolare interesse per la fotografia e ha bisogno di una macchina affidabile per immortalare i momenti più belli della sua vita senza doversi preoccupare troppo dei dati di scatto. Grande comodità a scapito della qualità della foto finale: infatti con queste macchine è molto difficile ottenere buone fotografie in situazioni di scarsa luminosità o con soggetti in rapido movimento. Esistono ovviamente compatte che offrono maggiore qualità ma il prezzo aumenta.
compatte

Fotocamere compatte

  • Bridge e mirorless: sono entrambe una via di mezzo tra compatte e reflex, le prime presentano infatti una forma simile a quella di una reflex e un peso ridotto. Hanno obiettivi zoom di ampia portata ma generalmente non offrono una qualità molto superiore alle compatte. Le mirorless hanno la stessa forma delle compatte ma montano obiettivi intercambiabili come le reflex. Il nome deriva dalla mancanza dello specchio e del mirino ottico, presente invece nei sistemi reflex.
bridge

Fotocamere Bridge

mirrorless

Fotocamere Mirorless

  • Reflex: migliori da un punto di vista tecnico, anche in questo caso ne esistono moltissimi modelli dai corpi professionali a quelli entry-level. Esse offrono la possibilità di gestire tutti i dati di scatto, lasciando però anche le impostazioni automatiche per facilitare i meno esperti. Dispongono poi di una grande gamma di obiettivi intercambiabili e moltissimi altri accessori per aumentare la vostra creatività.
Fotocamere reflex

Fotocamere reflex

OBIETTIVI:

Prima di parlare di obiettivi dobbiamo chiarire il concetto di lunghezza focale: questa misura in millimetri la distanza tra la superficie del sensore o pellicola e il centro della lente dell’obiettivo. La lunghezza focale viene espressa in millimetri e la differenza tra le varie focali sta nell’angolo di campo che rappresenta la porzione di scena inquadrata. Più la lunghezza focale è piccola più l’angolo di campo sarà ampio.

Per quanto riguarda gli obiettivi, possiamo dividerli in due grandi categorie: fissi e zoom.

  • Le ottiche fisse sono chiamate così perché hanno una sola lunghezza focale, ovvero un solo grado di ingrandimento. Mentre con le ottiche zoom è possibile aumentare o diminuire la porzione di scena inquadrata, aumentando o diminuendo la focale, le ottiche fisse offrono un solo ingrandimento e per questo motivo sono poco fruibili. Queste ottiche sono però piene di pregi quali ad esempio la qualità dell’immagine, la precisione della messa a fuoco, la costruzione, il peso e infine il prezzo.
Obiettivo fisso

Obiettivo fisso

  • Le ottiche zoom sono le più utilizzate, infatti le ritroviamo sulla maggior parte delle fotocamere in commercio, specialmente quelle destinate ai meno esperti. I vantaggi principali di questo tipo di obiettivi è certamente la loro facilità d’uso e la fruibilità: in un unico obiettivo si possono avere più gradi di ingrandimento risparmiando soprattutto in termini di peso. La qualità di queste ottiche, specialmente se di fasce basse di prezzo, non è delle migliori.
Obiettivi zoom

Obiettivi zoom

Cosa differenzia obiettivi con focali diverse? Diverse focali hanno angoli di campo differenti. L’angolo di campo rappresenta la porzione di scena che l’obiettivo a riprendere. Più la focale è bassa più l’angolo di campo sarà ampio mentre al contrario, più la focale sarà lunga più l’angolo di campo sarà ristretto.

Se distinguiamo classifichiamo gli obiettivi in relazione alla lunghezza focale e al conseguente angolo di campo, possiamo distinguere quattro tipi principali di obiettivi: grandangolari, normali, teleobiettivi e infine gli obiettivi speciali.

  • Grandangolari: sono obiettivi che hanno una lunghezza focale inferiore ai 50mm e per questo motivo sono adatti per riprendere parti molto grandi della scena. I grandangolari sono gli obiettivi più adatti per fotografare per esempio i paesaggi, architetture o street.
Esempio di scatto con grandangolo

Esempio di scatto con grandangolo

  • Normali: possono rientrare in questa categoria tutti gli obiettivi che hanno una lunghezza focale compresa tra i 50 e i 70mm. Vengono definiti normali poiché riescono a riprendere una porzione di scena molto simile a quella ripresa dall’occhio umano. Generalmente questi obiettivi vengono utilizzati per la fotografia in studio e i ritratti.
Esempio di ritratto con obiettivo normale

Esempio di ritratto con obiettivo normale

  • Teleobiettivi: questi obiettivi hanno una lunghezza focale superiore ai 70mm e sono generalmente utilizzati per fotografare soggetti lontani oppure a cui non è possibile avvicinarsi come animali o gare sportive.
Fotografia sportiva

Fotografia naturalistica

sportiva

Fotografia sportiva

  • Obiettivi speciali: possono di diritto entrare in questa categoria gli obiettivi macro e i fisheye. I primi hanno un costruzione particolare e sono in grado di fotografare soggetti molto piccoli, riuscendo un alcuni casi a riprodurli in grandezza naturale oppure ingrandendoli, ad una distanza molto ravvicinata. Gli obiettivi fisheye, letteralmente “occhio di pesce”, sono obiettivi che hanno una lunghezza focale compresa tra gli 8 e i 16mm che però hanno una peculiarità in più rispetto ai normali grandangolari, producono infatti un’immagine circolare che risulta più distorta a mano a mano che ci si allontana dal centro della foto.
macro

Fotografia macro

fisheye-lens

Fotografia con fisheye